La misurazione della soddisfazione del cliente è diventata un'informazione essenziale per le aziende. Ci permette di sapere se i prodotti o i servizi offerti corrispondono alle aspettative dei consumatori, ma anche di individuare potenziali aree di progresso. Quindi, quale indicatore di soddisfazione del cliente dovreste scegliere? SatisFactory, specialista nella gestione del feedback, vi offre di scoprire in questo articolo 5 indicatori chiave per monitorare la soddisfazione del cliente.

Indicatore Soddisfazione n. 1: CSAT

Il sito Il CSAT - o Customer Satisfaction Score - è l'indicatore di base per valutare il tasso di soddisfazione del cliente. In effetti, si tratta semplicemente di misurare il livello di soddisfazione del cliente con una semplice domanda del tipo " Siete soddisfatti dei servizi/prodotti offerti dal nostro compagnia? ». All'intervistato verrà quindi chiesto di rispondere su una scala che va da da 1 a 5. Una volta ottenute le risposte del panel, sarà sufficiente dividere il numero di risposte positive per il numero di risposte negative per ottenere il CSAT.

Indicatore soddisfazione n. 2: aspettativa vs. percezione del beneficio

Uno un altro indicatore della soddisfazione del cliente da chiedere agli intervistati dare la loro opinione su diversi aspetti del vostro servizio o prodotto. Allo stesso modo, la risposta sarà sotto forma di un 5 livelli, da "fortemente in disaccordo" a "fortemente in disaccordo" a "fortemente d'accordo". Va bene". Se chiede agli intervistati di passare un po' più di tempo che per il primo indicatore, questo metodo fornisce maggiori informazioni e è particolarmente utile per individuare i punti deboli della vostra offerta.

Indicatore soddisfazione n°3: il NPS

Il sito La misurazione della soddisfazione del cliente può essere effettuata anche tramite NPS o Net Punteggio del promotore. Piuttosto che mettere in discussione il tasso di soddisfazione in sé, egli La domanda qui è se la vostra azienda sarebbe raccomandata alla sua Chiudere. Infatti, quale migliore pubblicità di una raccomandazione fatta da qualcuno di cui ti fidi? Per farlo, basta chiedere al rispondendo se raccomandano la vostra azienda su una scala da 1 a 10. Il sito La NPS è quindi calcolata come differenza tra la percentuale di promotori (risposta 9 o 10) e detrattori (risposta tra 1 e 6).

Indicatore soddisfazione n. 4: l'intenzione di rinnovare

Uno un altro modo per scoprire se i clienti sono soddisfatti del loro acquisto e della loro propensione a rinnovarla. Infatti, un acquisto rinnovato è una garanzia di fiducia nel prodotto o nel servizio, ma è anche la garanzia di una reddito regolare per l'azienda. Per farlo, basta chiedere al cliente se, dopo il suo primo acquisto, intende rinnovarlo. LA su una scala da 1 a 10, e vi permetterà di avere un buon barometro della soddisfazione del cliente.

Indicatore soddisfazione n. 5: il CES

Finalmente, l'ultimo indicatore della nostra lista è relativamente recente: è del Customer Effort Score. Si differenzia in qualche modo dagli altri indicatori in quanto è interessata al livello di sforzo compiuto dal consumatore per garantire che la sua richiesta venga soddisfatta. Quindi, faremo una domanda del tipo "Cosa livello di sforzo che avete dovuto fare perché la vostra candidatura fosse trattati? ». Il consumatore risponderà su una scala da 1 a 5, 5 essendo un livello massimo di sforzo, e quindi problematico per la compagnia.

Volete saperne di più sulla gestione del feedback? Non esitate a chiederci maggiori informazioni, saremo lieti di aiutarvi.